CEFADOL 30 COMPRESSE

€ 13,00
Integratore a base di tanaceto, boswellia, cimicifuga

Ti interessa il prodotto?

Carrello
Aggiungi al carrello

Condividi sui social

CEFADOL (30 compresse)

Cefadol è un integratore alimentare formulato con Tanaceto, Boswelia, Cimicifuga,

Composizione per una compressa:

Tanaceto e.s. (titolato allo 0,1% in partenolidi)                                 200 mg

Boswellia Serrata e.s. (fitosoma titolato al 25% in ac. boswellici) 100 mg 

Zenzero e.s. (titolato al 5% in gingeroli)                                             100 mg

Magnesio                                                                                                65 mg

Vit B6                                                                                                          1mg

Vit B2                                                                                                      0.8 mg

 

CEFADOL a cosa serve

I principi attivi soo da sempre noti per i loro benèfici effetti contro le cefalee e le emicranee in fase preventiva.

Tanaceto

Il Tanacetum parthenium è una pianta diffusa nelle campagne del Mediterraneo e dell’Europa continentale ed appartiene alla famiglia delle Asteraceae. La droga è costituita dai fiori e dalle parti aeree della pianta. Tanacetum parthenium - Köhler–s Medizinal-Pflanzen-036.jpg

I principi attivi sono stati identificati nei flavonoidi di cui ricordiamo la tanetina, ma soprattutto nei lattoni sequiterpenici chiamati partenolidi.
L’estratto di questa pianta si è dimostrato in grado di svolgere un’azione antinfiammatoria, attraverso l’inibizione della lipossigenasi e della ciclossigenasi (Summer H et al. 2001; Williams
et al., 1999).

 

Grazie a questa proprietà è considerato:

  •  un trattamento preventivo dell’emicrania (Diener HC et al., 2005)
  • un rimedio per la cura di patologie di carattere infiammatorio di media entità, quali i dolori artritici (Gromek D et al., 1991; Johnson ES et al., 1985; Prusinski A et al., 1999; Vogler BK et al.1998).

Altri studi evidenziano che la combinazione di Tanaceto (100mg) con Riboflavina (25 mg) e Magnesio (300mg) sembra essere particolarmente utile nella profilassi dell’emicrania (Maizels et al., 2004; Rios J et Passe MM, 2004).
Si ritorna comunque a sottolineare che l’estratto di Tanaceto è usato a scopo preventivo nelle cefalee, poiché la sua azione appare modesta quando la crisi cefalica è in atto.
Infine, questa droga si è dimostrata in grado di inibire l’aggregazione piastrinica e la liberazione di serotonina da parte proprio delle piastrine (Makheja AN et Bailey JM, 1982).

 

Boswellia

La boswellia è una gommoresina contenente acidi triterpenici, idrocarburi e polisaccaridi. Inibisce la sintesi dei Leucotrieni, responsabili dell'intera cascata infiammatoria, per inibizione dell'enzima preposto alla loro formazione e per inibizione nell'organismo della loro stessa liberazione.
La formazione di Leucotrieni e il rilascio di elastasi leucocitaria si trovano aumentati in una serie di malattie infiammatorie, quali i processi infiammatori intestinali, la fibrosi cistica e la bronchite cronica. Per questo il blocco dei due enzimi da parte della boswellia può essere la spiegazione della sua attività antiflogistica.
Al tempo stesso è un protettore della cartilagine attraverso una diminuzione della degradazione dei glicosaminoglicani, importanti costituenti di questi tessuti, quindi evita in partenza l'infiammazione delle articolazioni. Ha quindi azione analgesica e antinfiammatoria. Inoltre non agendo sulla sintesi delle prostaglandine (PG), catalizzata dalla COX (ciclossigenasi), non presenta i tipici effetti collaterali degli antiinfiammatori di sintesi FANS e salicilati.
Anche nel caso della Boswellia sono state evidenziate azioni anticomplemento e immunomodulanti, e questo la rende particolarmente indicata nelle infiammazioni croniche come l'osteoartrite, il morbo di Crohn, la rettocolite ulcerosa. 

 

Zenzero

Le proprietà antistaminiche, antinfiammatorie e procinetiche sono attribuibili principalmente al 6-gingerolo, all'8-gingerolo, al 10-gingerolo, al zingerone e shogaoli; sembra, infatti, che i gingeroli inibiscano la sintesi delle prostaglandine a livello del tratto gastrointestinale (Frondoza CG et al., 2004).

Si sta quindi studiando l'effetto dell'estratto di zenzero come un'alternativa ai FANS nella terapia dell'emicrania, delle malattie reumatiche e muscolari (Shen CL et al., 2003; Srivastava KC e MustafaT, 1992).
 

Il Magnesio e le vitamine B2 e B6 contribuiscono a prevenire il mal di testa e le cefalee muscolo-tensive e da ciclo mestruale.

 

CEFADOL come si usa

Cefadol è attivo nella prevenzione di cefalea ed emicranee. Si assumono 2-3 compresse al giorno per lunghi periodi.

 

Avvertenze e controindicazioni

L’estratto di tanaceto è controindicato in gravidanza, in allattamento e nei bambini sotto i 10 anni di età.
Tra gli effetti collaterali riscontrati abbiamo reazioni allergiche cutanee che tuttavia regrediscono rapidamente con la sospensione del trattamento.
Inoltre il partenolide in vitro ha dimostrato di inibire la contrazione della muscolatura liscia vasale delle arterie in modo irreversibile e tempo, concentrazione dipendente.

In virtù del contenuto di Zenzero il prodotto è controindicato in soggetti affetti da patologie che influenzano la coagulazione del sangue e per lo stesso motivo, la co-somministrazione di farmaci anticoagulanto è da evitare.


VALUTAZIONE DEGLI UTENTI
NUMERO DI VALUTAZIONI
19
Lascia la tua recensione

La tua recensione è un feedback utile per gli altri utenti

 

Prodotti consigliati