BENEFICI DELL'ACQUA ALCALINA IONIZZATA

BENEFICI DELL’ACQUA ALCALINA IONIZZATA

1)  ALCALINIZZANTE :AIUTA A RIPRISTINARE L’EQUILIBRIO ACIDO-BASE,  PREVIENE LE PROBLEMATICHE CORRELATE ALL’ACIDOSI.  

2)  ANTI-OSSIDANTE: AIUTA AD ELIMINARE I PERICOLOSI RADICALI LIBERI

3)  IDRATANTE : MICROGRAPPOLI ( CLUSTER ) DA 5-6 MOLECOLE CON STRUTTURA ESAGONALE che permettono a quest’acqua di essere assimilata molto velocemente  (le acque in bottiglia e di rubinetto hanno dei micrograppoli di 10-50 molecole e si assimilano più lentamente ) .

Clicca qui per info 

L'acqua alcalina ionizzata non e' un medicinale e non si attribuiscono proprieta' terapeutiche

ACQUA ALCALINA IONIZZATA: LA STORIA E COME PRODURLA

ACQUA ALCALINA IONIZZATA,  EQUILIBRIO ACIDO-BASE E INVECCHIAMENTO

L’acqua è il principale costituente del nostro corpo. Alla nascita il 90% del peso del nostro corpo è composto di acqua: nell’adulto è circa il 70-75% , molte persone bevono poco e sono disidratate, quindi è importantissimo per la nostra salute bere molta acqua  e di ottima qualità.

Nel 1950 la ricerca medica giapponese si è orientata sullo studio di quale può essere la migliore acqua da assumere per tutta la vita.

Dopo anni di ricerche le fonti naturali migliori sono risultate quelle di : Unza (Pakistan dove vivono molti ultracentenari), Tlacote (Mexico), Nordenau (Germania) Delhi (India)ecc.. Queste sorgenti hanno caratteristiche   chimico-fisiche simili tra di loro e cioè hanno la stessa quantità di idrogeno e ossigeno attivo, sono alcaline e hanno ORP negativo (antiossidanti).

Fu scoperto che il fattore responsabile dell’ ottima salute e della longevità di queste popolazioni era il tipo di acqua che bevevano. Da allora molti studiosi si sono impegnati per la produzione di un’acqua che avesse queste caratteristiche, fu così cheinventarono gli ionizzatori in modo che tutti potessero beneficiare del’acqua alcalina ionizzata e migliorare la propria salute.

La quantità d’acqua che bisognerebbe bere al giorno la si può calcolare con questa semplice formula: kg x3 : 100.

Esempio : per una persona che pesa 70 kg : 70x3 = 210 : 100 = 2,1 litri. (in situazioni di caldo, umido, attività sportiva, sudorazione abbondante, ecc.. si incrementa)

Un metodo semplice per verificare se stiamo bevendo abbastanza è quello di verificare il colore delle nostre urine: se è cristallino stiamo bevendo abbastanza, se è giallo stiamo bevendo poco (a meno che non stiamo prendendo vitamine del gruppo B).

Lo sapevate che:

-bere due bicchieri di acqua prima di mangiare fa dimagrire?

-spesso la fame viene confusa con la sete: provate a bere due bicchieri d’acqua quando avete fame, nell’80% dei casi si calma la fame.

-stanchezza, mal di testa, stitichezza, obesità, cellulite e molte altre patologie sono causate da disidratazione?      

Un altro fattore importante per rimanere in salute, prevenire le molte malattie e rallentare l’invecchiamento è l’equilibrio acido-base:la nostra salute, il processo  dell'invecchiamento dipende anche dalla nostra capacità di eliminazione  delle  scorie  acide  che gli  alimenti   producono   e   che  si  depositano  nel nostro organismo e che  il nostro corpo deve eliminare.

Un'eccessiva  acidificazione, spesso correlata alla disidratazione   del   corpo ,  dovuta   per lo  più  ad  una alimentazione non sempre corretta  e da una insufficiente assunzione di acqua , al nostro stile  di  vita, allo stress, sarebbe alla  base  molte patologie che  più  ci  colpiscono ai nostri giorni: ipertensione,  arterosclerosi, colesterolo, stanchezza, mal di testa, acidita’ di stomaco, disturbi digestivi, diarrea, stitichezza , mal di schiena, dolori e rigidita’ muscolari, reumatismi, artrite, artrosi, allergie, eczemi, asma, accumulo di grasso e cellulite, ansia, depressione, insonnia, osteoporosi, vampate di calore, perdita di memoria, difficolta’ di concentrazione, dolori vari, gotta, candida (dati ricavati dalla rivista scientifica Ion Life Detox News n.7/2004).

L’acqua alcalina ionizzata , bevuta regolarmente prima o lontano dai pasti , ristabilisce l’equilibrio acido-base, idrata il nostro corpo, dissolve i residui acidi del corpo, aiuta ad eliminarli tramite l’urina,  la sudorazione e la respirazione. Mantenere l’equilibrio acido-base  del corpo è importante per prevenire le malattie correlate all’acidosi. Inoltre l’acqua alcalina ionizzata è antiossidante ( un litro di acqua alcalina ionizzata ha la forza di circa 10 limoni), ed è particolarmente idratante perché molto piccola e leggera grazie ai suoi cluster di sei molecole( le altre acque variano da 10 a 50 cluster).

Per capire perché l’acqua alcalina ionizzata è utile per la nostra salute dobbiamo spiegarvi alcune funzioni del nostro corpo.
Uno dei principali compiti del corpo umano consiste nel bilanciamento dell'acidità e dell'alcalinità.   Il  pH (Potential of Hydrogen) è un indice di acidità o basicità. Quando il ph è inferiore a 7 la sostanza è acida se è superiore è alcalina o basica

Noi ci nutriamo per ricavare l'energia necessaria per le nostre funzioni. Dopo la cessione di energia da parte del cibo, tramite combustione con l'ossigeno, rimangono rifiuti acidi. Il corpo cerca di fare del suo meglio per disfarsi di questi acidi per mezzo dell'urina, della sudorazione ed espirando biossido di carbonio, ma il cibo che assimiliamo produce continuamente rifiuti acidi che si aggiungono a quelli del metabolismo cellulare, e se non dispone di una sufficiente scorta alcalina (bicarbonati), il corpo non può disfarsi al 100% di tali acidi.

In questi casi , al fine di mantenere il pH sanguigno costante ( ricordiamo che il ph del sangue arterioso non può scendere sotto un ph di 7,30 pena gravi conseguenze per la nostra salute fino al coma o la morte ) per sopravvivere, il corpo adotta un abile stratagemma: converte gli acidi liquidi in acidi solidi come colesterolo, , trigliceridi, acido urico, calcoli renali, e grasso corporeo,  diminuendo l’acidità del corpo, pertanto se questi acidi non sono sciolti nel sangue, il pH del sangue non si abbassa.

Il corpo umano è una sorprendente macchina progettata per la massima sopravvivenza anche se ciò potrebbe determinare dei danni a lungo termine,( come in questo caso con la produzione delle sostanze dannose prima elencate )  la sua priorità è la sopravvivenza nell'immediato. Quindi tra due mali sceglie il minore, ma qual è il danno a lungo termine di questo processo? Il sangue si addensa e la circolazione diventa lenta a tal punto da non fornire abbastanza ossigeno e sostanze nutritive agli organi vitali. Questo è il risultato naturale dello squilibrio acido-basico, quando propende verso l'acidità.

La D.ssa Lynda Frassetto, docente all'Università della California, ha pubblicato uno studio che mostra i livelli di bicarbonati (che sono la nostra riserva alcalina) nel sangue alle diverse età. Il livello medio dei bicarbonati è costante fino all'età di 45 anni. Oltre tale momento inizia un notevole declino. Questa è l'età media in cui iniziano a comparire sintomi come diabete, artrite, ipertensione, osteoporosi, ecc.

L'invecchiamento fisico avviene quando i bicarbonati nel sangue diminuiscono. Con la diminuzione del livello dei bicarbonati il corpo è sempre meno capace di neutralizzare gli acidi. Questi acidi in eccesso si accumulano sotto forma di colesterolo, acido grasso (adipe ) acido urico, calcoli renali, ecc.

Se si potesse rifornire di bicarbonati il sangue come si ricarica una batteria, il processo d'invecchiamento potrebbe essere rallentato con numerosi benefici per la salute. Questa è la nuova teoria dell'inversione dell'invecchiamento.(Frassetto, Lynda and Sebastian, Antony - Age and Systemic Acid-Base Equilibrium: Analysis of Published Data, Journal of Gerontology: BIOLOGICAL SCIENCES 1996, Vol. 51A. No1, B91-B99).

Cosa possiamo fare allora per impedire l’eccesso di acidità e rimanere in salute ?  Come faccio a rifornire di bicarbonati il sangue ?Aggiungere bicarbonato di sodio all'acqua non aumenta la concentazione dei bicarbonati nel sangue, per ottenere questo importante risultato, è molto importante l'alimentazione, mangiare alimenti vegetali alcalinizzanti e bere acqua alcalina ionizzata.

Ma come posso produrre acqua alcalina ionizzata ?

  1. Utilizzando lo ionizzatore d’acqua come fanno i Giapponesi, i Coreani ed i  Russi da oltre 40 anni. Lo ionizzatore si collega facilmente ad un rubinetto di casa, e tramite una elettrolisi crea acqua ionizzata alcalina. ( disponibili nuovi modelli più economici ) CLICCA QUI PER INFO 
  2. Usando poche gocce di un alcalinizzate da aggiungere alla vostra acqua CLICCA QUI PER INFO  

          L’acqua alcalina  prodotta con l’alcalinizzante riduce l’acidosi ma non ha le proprietà anti-ossidanti ed idratanti tipiche dell’acqua alcalina ionizzata. 

Il vostro farmacista o il vostro medico può indirizzarvi  sulla scelta più idonea per voi.

L’acqua alcalina ionizzata va bevuta preferibilmente a digiuno o lontano dai pasti, (prima o almeno un ora dopo i pasti ), se la bevete ai pasti è  meglio aggiungere un po’ di limone.

BIBLIOGRAFIA :

“INVERTIRE L’INVECCHIAMENTO”di SanWang.”. LA SOLUZIONE TOTALE “di M: RHO

L’EQUILIBRIO ACDIDO-BASE di S: Mantovani . IL MIRACOLO DEL PHdi Dr Robert Young

L’acqua alcalina ionizzata prodotta non è una medicina e non intendiamo in nessun caso sostituirci al medico che va sempre informato in caso di particolari patologie.

Attraverso questo sito web non posso fornire consigli di carattere medico. Tutte le informazioni contenute in questo sito sono destinate esclusivamente a scopi educativi ed informativi. Questo sito non si propone fini diagnostici, curativi o preventivi per alcun genere di malattia. Nessuna delle informazioni contenute nel testo non deve e non può sostituirsi a prescrizioni di carattere medico ed all’opera di un professionista sanitario.​